sabato, 7 dicembre 2019 sabato, 7 dicembre 2019

UnaTalks Speech / Gianna Martinengo

UnaTalks Milano 2013
Imprenditrice e nativa digitale, come lei stessa si definisce, sostiene che si può parlare di progresso soltanto quando "una nuova tecnologia porta un valore aggiunto alla persona, altrimenti è regresso". In questo le donne sembrano avvantaggiate perché rivelano speciali talenti, primo fra tutti la capacità di mediare.





Vita & Carriera


Gianna Martinengo dirige dal 1983 Didael KTS, prima azienda italiana a dedicarsi alla conoscenza sul web. Dopo gli studi universitari a Milano sono seguite le prime esperienze internazionali presso la Stanford University e la C.C.C Palo Alto, California.  
Dal 1983 ad oggi ha ideato e coordinato 700 applicazioni technology based e 75 progetti europei di ricerca nei settori Innovation Technology e Social Innovation che le sono valsi numerosi riconoscimenti. 

È membro del Comitato di Programma/Comitato Tecnico Scientifico di congressi e riviste italiane e straniere, autrice di oltre 100 articoli sia tecnici che di scenario su riviste italiane e straniere. 

Il suo impegno nella valorizzazione del binomio donne-tecnologia l’ha vista impegnata dal 2002 come presidente e coordinatrice dei Comitati Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Milano e della Regione Lombardia (200.000 imprese). Nel 2007 si dedica attivamente al progetto internazionale “Women&Technologies 2008-2015” e nel 2009 fonda l’Associazione Donne e Tecnologie, di cui è presidente.